Il tuo browser non supporta JavaScript!

Risultati della ricerca

Che cosa significa: “l’arte imita la natura” digital
formato: Articolo | RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2010 - 4
Anno: 2010
Robert Spaemann, Che cosa significa “L’arte imita la natura?” Si possono distinguere tre significati di «imitazione della natura»: 1) la “simulazione tecnica”, in cui si combinano e assemblano elementi naturali in modo da soddisfare degli scopi umani in modo non meno perfetto di come vengono conseguiti gli scopi della natura. 2) La “simulazione estetica”, in cui l’arte produce un’apparenza, non per ingannare ma per il godimento che procurano i suoi effetti ingannevoli. 3) la “simbolizzazione della natura”. L’arte in questo caso tende a rappresentare il suo prodotto in modo tale da rendere manifesto un certo essere-in-sé delle cose, al di là della semplice utilità e dell’apparenza. In questo terzo senso l’arte imita la natura non in quanto ne imita gli oggetti naturali, ma in quanto rende manifesta la natura naturans, il cui fine non consiste semplicemente nell’affermare e conseguire il proprio impetus, ma anche nell’autotrascendimento del proprio inizio. Nell’imitazione della natura naturans l’arte rappresenta uno sforzo da parte dell’uomo di trascendere sé e il proprio mondo fenomenico.
Scarica
Il pensiero di Robert Spaemann tra critica della modernità ed ontologia teleologica digital
formato: Articolo | RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2005 - 1
Anno: 2005
Scarica
L’incompiutezza della definalizzazione: si può fare a meno del finalismo? digital
formato: Articolo | RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2004 - 4
Anno: 2004
Scarica

Affina la ricerca