Sulla possibilità di un’etica senza principi - Pierpaolo Marrone - Vita e Pensiero - Articolo Filosofia Neo-Scolastica Vita e Pensiero

Sulla possibilità di un’etica senza principi

digital Sulla possibilità di un’etica senza principi
Articolo
rivista RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA
sezione Online First
titolo Sulla possibilità di un’etica senza principi
On the Possibility of an Ethics without Principles
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2021
doi 10.26350/001050_000237
issn 0035-6247 (stampa) | 1827-7926 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Most of the agents believe that acting morally entails the possibility of tracing their behavior back to norms, rules, principles. Ethical particularism in Dancy’s version represents a radical challenge to this idea. For the particularist, those who act morally do not need to appeal to principles either to motivate their action ex ante or to explain it ex post. Incidentally, Dancy seems to consider particularism also a criticism of our moral tradition that incorporates Christian ethics. In this article I make some criticisms of Dancy’s position and I argue that particularism does not provide any explanation of phenomena that are important both for morality and for social cooperation, such as trust, predictability, reliability usually attributed to moral agents.

keywords

Dancy, Particularism, Moral Principles, Trust, Wittgenstein

Biografia dell'autore

Università degli Studi di Trieste. Email: marrone@units.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento