Il tuo browser non supporta JavaScript!

Finito e infinito nella concezione di Marsilio Ficino

digital Finito e infinito nella concezione di Marsilio Ficino
Articolo
rivista RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA
fascicolo RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2010 - 4
titolo Finito e infinito nella concezione di Marsilio Ficino
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 04-2010
issn 00356247 (stampa) | 18277926 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Francesca Lazzarin, Finito e infinito nella concezione di Marsilio Ficino
Il saggio prende spunto dalla critica che Ficino rivolge alla teoria procliana dell’Uno-Diade/Limite-Illimitato, realtà ipostatiche e metaontologiche che stanno all’origine di ogni essere e che garantiscono, nel contempo, la trascendenza assoluta del Principio divino. La posizione di Ficino, che rappresenta Limite e Illimitato alla stregua di attributi fondamentali dell’Essere, abbassandoli al livello dell’Essere, costituisce un approccio interessante alla sua visione dell’universo, caratterizzato, in accordo con il pensiero neoplatonico, dalla dialettica fra trascendenza e immanenza. L’analisi dell’argomento proposto è condotta principalmente sui commentari ficiniani al Filebo e al Parmenide.