Il tuo browser non supporta JavaScript!

Le categorie della cultura

digital Le categorie della cultura
Articolo
rivista RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA
fascicolo RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2008 - 4
titolo Le categorie della cultura
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 04-2008
issn 00356247 (stampa) | 18277926 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

L’intrinseca ratio della cultura può essere raggiunta solo a livello di una considerazione antropologica fondamentale, cioè al livello del senso della cultura in rapporto all’unità dell’esperienza umana. Per questo può essere fecondo un percorso, certamenete non esauriente, entro la filosofia contemporanea. Per Gehelen, Cassirer, Pareyson, in modi diversi, la ragione umana è ragione simbolica e l’uomo è animal symbolicum, cioè costruttore di forme che costituiscono lo spessore del suo rapporto concreto al mondo. Il contributo maggiore all’idea della cultura da parte dell’ermeneutica filosofica contemporanea sta nella radicalizzazione della dimensione storico-linguistica dell’apertura al mondo e della mediazione simbolica in cui la culturalità umana si fonda. La lettura relativista e nichilista dell’ermeneutica non dipende, perciò, dal riconoscimento dell’inaggirabile condizione storico-linguistica della cultura, bensì dalla negazione che in essa sia in gioco l’universalità umana. Una radicalizzazione della dimensione antropologica della cultura si trova in Karol Wojtyla, che evidenzia nel nesso di cultura e “trascendentalità” un plesso di dimensioni antropologiche: gratuità e universalità, moralità e educatività, immortalità e religiosità.